Tumblr Mouse Cursors
Autodestruction

Autodestruction

"

Non riusciva ad essere felice,  dentro di lei regnava il vuoto.
Ogni giorno forzava un sorriso e tutti le credevano, rideva rumorosamente e ogni tanto la sua risata rimbombava talmente tanto da frantumare  sempre di più quel poco che dentro di lei era rimasto.
Non le interessava più nulla,  delle critiche, dei suoi capelli e se magari un giorno usciva senza trucco, non le interessava se gli altri potevano notare quelle orribili occhiaie che si era procurata dormendo solo poche ore di notte,  perché il resto le passava ad osservare il soffitto fin quando qualche volta non pensava addirittura che si fosse addormentata e invece semplicemente non provava nulla, che dormisse o che fosse sveglia,  non cambiava mica tanto,  qualche volta non riusciva neanche più a piangere, lo aveva fatto per talmente tanto tempo,  che era stanca anche di quello.
Si trovava prigioniera di una vita che non sentiva sua e spesso si fermava ad osservare lo scorrere delle macchine provando solo ad immaginare come sarebbe stato passare un giorno sotto forma di un’altra persona, si chiedeva se mai avesse provato anche per un solo istante la felicità,  perché proprio non lo ricordava più cos’era.
Lei aveva chiesto aiuto, certo non con le  parole, ma credeva che i suoi occhi avessero gridato per tanto tempo che aveva  bisogno di essere salvata e lo facevano ancora, sperando che non fosse troppo tardi, perché lei si sentiva morta, forse era viva fuori, ma morta dentro.

"

Allyouneedisbraveryandfreedom

(via bluewingslikesea)

"Ma ‘fanculo.
Che c’importa dell’età, della famiglia, della scuola.
Le persone ci rovinano, scappiamo.
Scappiamo, andiamo a vivere insieme. Su una panchina, sotto un ponte, in una casa di cartone o sulla luna.
Godiamoci questa vita del cazzo.
Facciamo l’amore. Al tramonto, all’alba, alle tre del pomeriggio.
Ubriachiamoci e diciamoci tutto quello che non ci siamo mai detti.
Fumiamo. Sigarette, canne, e quando i ragazzini ci chiederenno della droga parleremo di noi, dei nostri occhi, dei nostri sorrisi, delle nostre labbra, della nostra storia.
Una storia che crea dipendenza,peggio della droga stessa.
E baciami ovunque. Fronte, naso, guance, collo, clavicole, seno, pancia. E poi facciamo di nuovo l’amore, come ogni tramonto, ogni alba, ogni pomeriggio.
Io continuerò perdermi ogni giorno nel tuo sguardo, come la prima volta. A distanza di anni non cambierà nulla, anzi, ci ameremo ancor di piu.
Cresciamo insieme, sposiamoci e continuiamo a vivere.
Insieme.
Allora? Scappi con me?"

Stai facendo lo stronzo con la stronza sbagliata !

Cazzo che ho fatto io di male? Torni sempre… ti ho mandato a fanculo mille volte, ma quando torni ti vengo sempre incontro.. sei il mio vizio, la mia droga, altro che l’ero o la coca, te sei la droga più pesate e che crea dipendenza più di tutte, ho provato di tutto, ma nessuna droga, nessun superalcolico, nulla non è forte quanto un tuo bacio o una tua carezza. Mi chiedo spesso, perché ti ho conosciuto? PERCHE’ ?Mi sta facendo un male cane, ho uno stato d’animo pessimo, sto una merda, e tutto questo per colpa tua, mi hai fatto innamorare porcoddio. Mi hai fatto vedere quanto fa male tenere a qualcuno a cui importa poco o niente di te…Ho il cuore a pezzi, da otto fottutissimi mesi non riesco a creare un rapporto stabile con nessun’altro perché tu mi torni sempre in mente, sono sola come un cane, e tu che fai? Tu ovviamente te ne approfitti, sai che per te ci sono sempre, lo sai e ti fa comodo.Quando finirà sta cosa?

A snazzyspace.com Theme A snazzyspace.com Theme